banner disinfestazione mosche urania srl

Disinfestazione Mosche

Le mosche affliggono l’uomo da migliaia di anni.
Alcune specie succhiano il sangue, altre si nutrono di rifiuti e contaminano i cibi, altre trasmettono malattie, altre attaccano le piante.

La mosca più comune è la musca domestica, presente ovunque viva l’uomo.
L’apparato boccale succhiatore le permette di cibarsi di alimenti liquidi o in sospensione.
È molto mobile e si sposta rapidamente su ogni sostanza alimentare.
È molto prolifica, una femmina può deporre 100/150 alla volta, e prosegue con nuove deposizioni ogni 3-4 giorni.
Le uova vengono deposte su sostanze organiche in decomposizione dove le larve una volta nate, potranno alimentarsi.
Ecco il motivo del proliferare di mosche intorno a depositi di immondizie.

La specie denominata Stomoxis può anche pungere l’uomo in quanto dotata di apparato boccale pungente succhiante, anche se più spesso attacca gli animali.

Le specie calliphoridae sono dette anche mosconi in quanto più grandi e con un volo più rumoroso.
Depongono le uova su carne o sostanze proteiche, su cadaveri di animali e quindi sono portatrici di numerosi agenti patogeni.
Si trovano soprattutto nei mattatoi, pescherie e discariche.

Sono pericolose?

Le mosche sono sempre alla ricerca di cibo in tutti i luoghi più malsani come discariche, letamaie, cassonetti dell’immondizia, diventando così vettore di numerosi virus e batteri.

Come intervenite per eliminare le mosche?

Consiste nell’erogazione di insetticida (residuale o abattente) sulle superfici da trattare (muri, pavimenti, tombini, cantine ecc.).

Per le zone più sensibili, dove l’impiego di pompe per l’erogazione di insetticida potrebbe risultare pericoloso, è possibile utilizzare altri metodi come l’applicazione di esche chiuse in erogatori.

Se hai un allevamento, guarda il nostro servizio business per allevamenti

Temi un'infestazione?
Cerchi ulteriori informazioni?

Contattaci per assistenza immediata

Contattaci